Senza categoria

Roomba: come riescono a muoversi all’interno della casa?

Negli ultimi anni sono stati introdotti sul mercato diversi strumenti che in un certo senso hanno davvero rivoluzionato il nostro modo di approcciarci a quelle che sono le più semplici operazioni da effettuare sia per quello che riguarda la cura personale che quella delle nostre case. In modo particolare, per quello che concerne la pulizia delle case e nel dettaglio dei pavimenti, c’è stata una grossa innovazione che ha dato la nascita a dei nuovi strumenti che sono stati creati proprio per rendere la pulizia delle case più smart, moderna e molto semplice da effettuare per chiunque, anche per chi ha pochissimo tempo a disposizione da dedicargli. Di cosa stiamo parlando? Stiamo parlando, come molti di voi avranno già capito, dei roomba aspirapolvere, anche detti semplicemente robot aspirapolvere. Un roomba aspirapolvere non è altro che uno strumento dedicato alla pulizia dei pavimenti; volendo essere precisi nella definizione, si tratta di un piccolo robot a tutti gli effetti, che è dotato di caratteristiche e funzioni che lo rendono adatto a prendere il posto della classica aspirapolvere. Questo piccolo robot infatti è in grado di andare ad aspirare la polvere e lo sporco che si accumula sulla superficie dei pavimenti della vostra casa in modo praticamente del tutto autonomo. Grazie alla tecnologia di cui sono dotati, questi robot sono in grado di occuparsi della pulizia dei pavimenti in totale autonomia; voi non dovrete far altro che programmarli o semplicemente azionarli e lasciarli occuparsi di questa operazione al posto vostro. Si tratta sicuramente di una vera innovazione che ci permetterà di risparmiare notevole tempo ed energie da dedicare magari ad altre attività. Ma come fa un roomba aspirapolvere a muoversi con precisione in casa? Riesce a farlo perchè è dotato sia di un’intelligenza artificiale, che lo rende autonomo nei movimenti e in grado di riconoscere polvere e sporco, sia di una serie di sensori che gli permettono invece di orientarsi nello spazio, di creare una sorta di mappa virtuale che lo aiuta a muoversi sulla superficie e di sensori che gli consentono di evitare gli ostacoli. Ulteriori informazioni sulla tecnologia alla base di questi robot.