Senza categoria

Yogurtiera, come scegliere lo yogurt di partenza

Insieme al latte, lo yogurt di partenza è l’ingrediente base, alternativo all’uso dei fermenti lattici, per un prodotto ‘fai da te’ con la yogurtiera. Per scegliere quello giusto bisogna prima fare delle prove e cominciare con l’acquisto di yogurt confezionati per poi sperimentare quello che fa per noi. Partiamo dal presupposto che perché il latte si trasformi in yogurt va tenuto per un periodo prestabilito alla temperatura costante di circa 35 gradi, ma a questo ci pensa la yogurtiera, mentre noi dobbiamo pensare a procurarci un prodotto che garantisca al latte il giusto apporto di batteri specifici per la sua ‘metamorfosi’, gli stessi batteri contenuti nei fermenti lattici reperibili in farmacia o nello yogurt di partenza, come è più chiaramente illustrato sul portale www.yogurtieramigliore.it.

Non tutti i prodotti sul mercato hanno la stessa quantità di batteri e, al riguardo, non sempre le etichette sono chiare. Ecco perché, se siamo alle prime armi, solo l’esperienza e la prova di più prodotti ci potrà dire qual è lo yogurt di partenza più giusto per un prodotto coi fiocchi, per iniziare facciamoci guidare dal nostro gusto, non importa se il prodotto è sottoprezzo, poi saremo sempre in tempo a calibrare la scelta più opportuna. Ricordiamo che i batteri artefici dello yogurt fatto in casa sono il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus termophilus, contenuti appunto nei fermenti lattici o nello yogurt ‘starter’ che troviamo in vendita al supermercato. Potrà succedere di sbagliare la scelta dello yogurt di partenza e di ottenere, ai primi tentativi, un prodotto troppo liquido o insipido, tutto sta a cambiare e a trovare quello che fa per noi.

Dipende soprattutto dai gusti personali, se si preferisce uno yogurt liquido o denso e compatto, ci sono degli yogurt di partenza ad hoc, viceversa un prodotto connotato da una maggiore compattezza contribuirà a regalarci uno yogurt più sodo, non c’è una marca standard, siamo noi a preferire un prodotto piuttosto che un altro. L’unica regola è acquistare uno yogurt bianco e intero, mai zuccherato. Chi predilige uno yogurt più denso per non sbagliare può acquistare lo yogurt greco, noto per le sue caratteristiche di elevata densità.